Pubblicato articolo sui parametri di sterilizzazione della castagna per prevenire la contaminazione da Gnomoniopsis castanea in conservazione

21/07/2021 07:32:00



Impact of brown rot caused by Gnomoniopsis castanea on chestnut fruits during the postharvest process: critical phases and proposed solutions
Gnomoniopsis castanea, fungo responsabile del marciume bruno del castagno, sta mettendo a rischio la sostenibilità del mercato delle castagne in Europa. Attualmente, non è disponibile alcuna strategia specifica per mitigarne l'impatto e porre rimedio alle elevate perdite di frutti nella conservazione post-raccolta. Nel presente studio, in un impianto industriale sono state analizzate le diverse fasi di filiera attraverso le quali passano le castagne dopo la raccolta, valutando la quantità di marciume dei frutti e l'infezione da G. castanea in ciascuna fase. La termo-idroterapia (48°C) è stata identificata come la fase critica della filiera, la quale richiede una stretta revisione dei paramentri di tempo e temperatura per inattivare efficacemente G. castanea nei frutti. Test di laboratorio hanno indicato che l’esposizione dei frutti a 50°C per un massimo di 45 minuti ha fornito condizioni ottimali per inattivare completamente l'inoculo di G. castanea in post-raccolta. Temperature più elevate e tempi di trattamento prolungati hanno causato perdite significative nella qualità dei frutti, come indicato dalla valutazione del panel test. La termo-idroterapia (50°C per 45 min) è efficace nell'inattivare completamente G. castanea nei frutti ma non ha ridotto gli impatti del complesso di muffe responsabili della contaminazione esterna e della produzione di micotossine, aspetto sul quale
il Laboartorio di Protezione delle Piante del DIBAF-Università della Tuscia sta attualmente lavorando per una soluzione sostenibile.

scarica PDF

Get in touch

Compila il seguente modulo, ti ricontatteremo al più presto!

Nome *

Email *

Oggetto

Messaggio *

Presa visione dell'informativa procedendo all'invio della richiesta autorizzo al trattamento dei dati rispetto alla finalità 1.1 dell'informativa.