Uso di biofumigazione con prodotti naturali a base di Brassica spp. per limitare, in fase di conservazione, l’accrescimento di miceti produttori di micotossine responsabili delle contaminazioni del frutto

02/01/2019 10:23:46

Questa sperimentazione viene condotta in microcosmo su partite di castagne ottenute direttamente dal campo e ripetuta per due raccolte consecutive. La biofumigazione con ITC è applicata variando i parametri ‘tempo di esposizione’, ‘temperatura’ e ‘dose’. Il profilo microbico dei frutti nelle diverse tesi è determinato quantitativamente (calcolo delle Unità Formanti Colonie - CFU per ciascuna ‘operational taxonomic unit’ OTU) e qualitativamente (indici di biodiversità microbica e metagenomica con NGS).. È applicato il ‘criterio della soglia microbica assistita’ per il quale l’efficacia dei parametri applicati è valutata tenendo in considerazione l’effetto sulla frazione microbica responsabile di contaminazioni del frutto. Viene effettuato il calcolo della EC50 (concentrazione tale da produrre Il 50% dell’effetto massimo di tossicità sui miceti) per ciascuna temperatura e tempo di esposizione . Le castagne trattate secondo le diverse tesi vengono conservate in frigo per 30 giorni; successivamente il contenuto di micotossine nelle diverse tesi viene qualificato e quantificato attraverso test ELISA e lettura con RobotikS2000.

Get in touch

Compila il seguente modulo, ti ricontatteremo al più presto!

Nome *

Email *

Oggetto

Messaggio *

Presa visione dell'informativa procedendo all'invio della richiesta autorizzo al trattamento dei dati rispetto alla finalità 1.1 dell'informativa.